Pizza Margherita

1208 0

Nata a Napoli nel 1889, dall’estro del pizzaiolo napoletano Raffaele Esposito, la pizza margherita fu creata in occasione della visita dellaRegina Margherita, allora sovrana d’Italia insieme al Re Umberto I, alla meravigliosa città di Napoli. Esposito creò per quell’evento tre pizze molto diverse tra loro, ma la Regina apprezzò particolarmente quella con la mozzarella e il pomodoro, che da quel momento in poi,in suo onore, venne chiamata Margherita.

Tra le pizze, la margherita è quella più semplice e più amata, specialmente dai bambini; preparata con pomodoro passato , mozzarella di bufala, olio e foglie di basilico, accontenta anche i palati più difficili, a patto che gli ingredienti siano di ottima qualità.

 

Ingredienti per 4 pizze del diametro di 30 cm:

  • Basilico 12 foglie
  • Mozzarella di bufala 600 gr
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Pomodori passata densa 700 ml circa
  • Sale q.b.
Ponete la passata di pomodoro in una ciotola e conditela con 4 cucchiai di olio e il sale. Quando l’impastosarà lievitato dividetelo in 4 parti; prendetene una parte e stendetela fino a formare un cerchio del diametro di circa 30 cm che adagerete nella teglia, leggermente unta e cospargerete generosamente con la passata di pomodoro, con un po’ di olio e.v.o. e la mozzarella tritata grossolanamente o tagliata a fette; infornate in forno già caldo per circa 15 minuti a 250°.
Appena estrarrete la pizza dal forno, cospargetela con le foglie di basilico fresco e servite immediatamente.
Quando triterete la mozzarella di bufala, ricordatevi di strizzarla bene prima di porla sulla pizza da infornare; la mozzarella di bufala infatti, con il calore del forno, rilascia una discreta quantità di acqua che potrebbe compromettere la buona riuscita della cottura della pizza, annacquandola eccessivamente.

Nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *