Impianto depurazione fumi e odori nella ristorazione e combustione.

1262 0

Le aziende sono tenute a regolare le emissioni di gas, rispettando standard nazionali ed internazionali così da rendere la qualità dell’aria idonea , per farlo fortunatamente possono avvalersi di tecniche per l’abbattimento di polveri e fumi.

Gli inquinanti sono differenti e variano a seconda del gas e particolato che contengono, della loro densità, della dimensione delle particelle, della volatilità, ed altre caratteristiche.

I sistemi di abbattimento sono fondamentali e devono essere valutati in base ai bisogni dell’azienda.

L’abbattimento a umido:

L’abbattimento a umido permette di dividere dall’aria gas, vapori, fumi o polveri , a seconda del settore in cui si opera e delle esigenze che si hanno, è possibile usufruire di impianti di abbattimento differenti. Si tratta di un impianto adatto a tutti i tipi di inquinante, a patto che sia bagnabile.

I principali utilizzatori dei Nostri impianti sono:
ristorazione in generale.
industrie petrolchimiche.
industrie chimiche e famaceutiche.
industrie del metallo.
industrie alimentari.
industrie dell’imballaggio.
industrie della cellulosa.
I sistemi di abbattimento ad acqua, sono sistemi di depurazione tra i più antichi e semplici, che permettono di depurare un flusso aeriforme inquinato attraverso l’uso di un liquido, solitamente acqua.

Questo impianto è conosciuto per le alte prestazioni di cui è capace e l’affidibilità in termini di mantenimento nel tempo, infatti, esso è in grado di lavorare senza fastiodose interruzioni, necessitando di poche manutenzioni.

Questi impianti hanno un’ottima efficienza nel caso le particelle da abbattere siano maggiori di 20 micron; in presenza di particelle più fini, invece, è opportuno apportare alcune piccole modifiche.

Vantaggi:

Il primo vantaggio del lavafumi sta nella semplicità di funzionamento e di applicazione, spesso questo impianto è adottato come unico sistema di abbattimento.

In più, dotare questi impianti di strumentazione opzionale come:

un flussimetro per misurare la portata;
una pompa di centrifuga; un quadro elettrico;
una sonda per le analisi;
un ventilatore con inverter;
permette di risparmiare acqua.

Per maggiori informazioni visita il sito www.ventiltecnoful.biz

Nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *